70 materassi per lo SHERP

In Kenya e più precisamente a Mararal nel Samburu, regione del Nord, da diversi anni Find The Cure porta avanti progetti di vario tipo: dal sostegno sanitario verso le persone più in difficoltà grazie al programma di “adotta un malato”, all’approvvigionamento idrico tramite pozzi e water tank in aree molto aride del paese, dal sostegno alimentare nei periodi di estrema siccità, all’annuale sostegno alla scuola serale per i bambini pastore e alla nursery che accoglie i piccoli, fino ad arrivare allo SHERP (Samburu Handicapped and Rehabilitation Program) , il centro disabili a noi molto caro che dal 2012 sosteniamo ed affianchiamo nelle sue quotidiane difficoltà. L’istituto accoglie e accudisce oltre 100 bambini di tutto il Samburu County con disabilità gravi: principalmente danni da parto, epilettici gravi, sordomuti e malformazioni ossee invalidanti. Il progetto è monitorato dai volontari Find the Cure e in particolare dal personale sanitario abilitato alla riabilitazione.

Ed è proprio lo Sherp che occorre aiutare con l’acquisto di 70 materassi: il centro accoglie bambini con diverse disabilità, dalle più gravi alle più lievi; sono bambini totalmente abbandonati dalle proprie famiglie, spesso rinnegati, lasciati direttamente nel bush o davanti al cancello dello SHERP. Nella cultura Samburu la disabilità non è accettata, è considerata come una sventura, una maledizione, un peso insopportabile per una famiglia che spesso vive di pastorizia e quindi seminomade, in zone davvero remote.

Purtroppo la complessità, le esigenze dei bambini e le necessità del centro in termini di personale, manutenzione, cibo sono tantissime ed è difficile riuscire a sopperire a tutti i bisogni. Il materiale, come la struttura, è soggetto ad un’usura maggiore dato il grado di disabilità dei bimbi ed il poco personale che ci lavora.

Così eccoci a chiedere il vostro supporto per rinnovare i dormitori dove i ragazzi, soprattutto quelli con disabilità grave, passano molto del loro tempo. In particolare c’è bisogno di materassi nuovi: quelli vecchi – materassi in gommapiuma ormai diventati delle “sottilette” e per nulla impermeabili – sono ormai logori dal tempo e dall’utilizzo.

Grazie al vostro aiuto saremo in grado di comprare per tutti i bimbi del centro un materasso nuovo e farlo rivestire con un tessuto impermeabile, così da sopperire al grande problema legato all’incontinenza di molti di loro e migliorare drasticamente lo stato d’igiene quotidiana. E’ un piccolo gesto da parte vostra che avrà nel loro quotidiano un impatto grandissimo! E noi non possiamo che ringraziarvi in anticipo per questo.

In un periodo storico così complesso ed intrinseco di odio e diffidenza, è per noi una boccata d’ossigeno trovare persone che ancora vedono “la grande bellezza della diversità”.

Ringraziandoti per il prezioso aiuto,
un caro saluto,

Find the Cure Team

Scuola Bimbi Pastore di Simalè

Un piccolo progetto con un grande valore, ovvero dare la possibilità di acquisire nozioni base, a bambini che, durante il giorno lavorano come pastori, senza quindi possibilità di frequentare la scuola.

Il sostegno prevede il pagamento dello stipendio dell’insegnante e un pasto serale per i bambini diverso dal thè con latte che sono soliti bere durante l’arco della giornata.

Attualmente il progetto sostiene 58 ragazzi

Scuola di Kibera

Kibera è lo slam più grande di Nairobi, composto da 12 villaggi costituiti da baracche per lo più in lamiera.

Nel 2008, ad opera di un gruppo di ricerca indipendente denominato Map Kibera Project,è stato avviato un progetto di mappatura di Kibera, avente lo scopo di definire le caratteristiche fisiche dell’insediamento (topografia, strutture, infrastrutture) e le dimensioni socio-demografiche della popolazione che vi abita.

Ad oggi, sono stati raccolti dati su uno dei 13 villaggi (Kianda) che compongono la baraccopoli, in base ai quali è verosimile stimare che nell’intero insediamento vivano attualmente tra le 235.000/270.000 persone, per una densità di 95.000 persone per km².

Il progetto prevede il supporto dei bambini che frequentano la scuola ST. G. SR. GYAVIIRA EDUCATION CENTER KIBERA, in termini di: somministrazione pranzo, acquisto di piatti e bicchieri, scarpe, libri, penne e la pittura per dare una rinfrescata alla classe.

Scuola Materna di Kassaro

L’asilo si trova nel comune di Kassaro, area rurale della Regione di Kayes, Mali. Attivato ufficialmente a Gennaio 2010 come Jardin d’enfants da Silvana Cavallo – moglie di Yacouba Diakitè, sindaco di Kassaro – è l’unico asilo pubblico del Comune di Kassaro, anzi… è l’unico asilo in un’area molto ampia e che consta più di 20.000 abitanti.

Il suo valore è fondamentale: preserva il diritto al gioco dei bambini in età prescolare in un area rurale svantaggiata.

Tutto inizio 8 anni fa, con una tettoia di paglia sotto la quale si era allestita una sabbiera, un’area gioco esterna sotto gli alberi ed una capanna come classe, sempre in paglia e fango essicato. Negli anni, le innumerevoli piogge hanno distrutto più volte le capanne e gli hangar di paglia. In collaborazione con un’associazione piemontese, il Comune di Kassaro inizia così la costruzione di un asilo in muratura, che fosse fresco d’estate e potesse riparare i bambini nel periodo delle piogge.

Find the Cure si inserisce e porta a termine i lavori nel 2016, grazie al sostegno di Domenico e Susanna, che hanno dedicato la loro “lista nozze” all’asilo di Kassaro. Attualmente l’asilo ospita circa 50 bambini.

Dal 2018 inizia quindi il sostegno mensile da parte di Find The Cure per provvedere agli stipendi di una maestra d’asilo diplomata e di un guardiano tuttofare.

SHERP – Fruit & vegetables Day

Cos’è lo Sherp?

L’Ostello di SHERP (Samburu Handicapped and Rehabilitation Program) in Maralal (Kenya) accoglie e accudisce 135 bambini di tutto il Samburu County con disabilità gravi: principalmente danni da parto, epilettici gravi, sordomuti e malformazioni ossee invalidanti. Il progetto è monitorato dai volontari e in particolare dal personale sanitario abilitato alla riabilitazione che si recano periodamente in missione a Mararal, in Kenya.

La disabilità grave in questa area non è considerata, i bambini vengono spesso abbandonati perchè deformati e lasciati al loro destino, a volte nelle capanne, a volte nella foresta in balia degli animali.

I più fortunati arrivano in questo centro dove Ben e Grace con alcune donne locali si occupano di accudirli e di farli migliorare e chi può anche studiare. Ben e Grace sono di Maralal e sono partiti da zero, ma con molta fatica riescono ad occuparsi di questi bambini che nessuno vuole.

Il lavoro quotidiano è svolto proprio da alcune donne del posto, alcune delle quali con il ruolo di educatrici. I ragazzi più grandi e con disabilità minori spesso svolgono delle funzioni di aiuto, chi in cucina, chi per gli approvvigionamenti, altri ancora per aiutare i più piccoli nella quotidianità.

Attualmente Find The Cure sostiene lo Sherp con una donazione mensile che copre tutte le spese che necessitano i bambini: dall’acquisto di farmaci anti epilettici, ai pannolini, alla vasellina per ammorbidire la pelle ed evitare l’insorgenza di piaghe, a cibo nutriente, ai vestiti, alle cure mediche.

Oltre a frequenti raccolte di vestiario necessario per sopportare il freddo inverno del Mararal, viene periodicamente condotta una campagna di donazione per l’acquisto in loco di materiale per la produzione di presidi per migliorare la qualità di vita dei ragazzi più gravi, in particolare di una sedia, progettata in Italia, che permette loro una postura corretta, soprattutto nei momenti fondamentali della giornata come il pasto e il gioco.

Il Fruit & vegetables Day

Lo SHERP

SHERP – Eggs Day

Cos’è lo Sherp?

L’Ostello di SHERP (Samburu Handicapped and Rehabilitation Program) in Maralal (Kenya) accoglie e accudisce 135 bambini di tutto il Samburu County con disabilità gravi: principalmente danni da parto, epilettici gravi, sordomuti e malformazioni ossee invalidanti. Il progetto è monitorato dai volontari e in particolare dal personale sanitario abilitato alla riabilitazione che si recano periodamente in missione a Mararal, in Kenya.

La disabilità grave in questa area non è considerata, i bambini vengono spesso abbandonati perchè deformati e lasciati al loro destino, a volte nelle capanne, a volte nella foresta in balia degli animali.

I più fortunati arrivano in questo centro dove Ben e Grace con alcune donne locali si occupano di accudirli e di farli migliorare e chi può anche studiare. Ben e Grace sono di Maralal e sono partiti da zero, ma con molta fatica riescono ad occuparsi di questi bambini che nessuno vuole.

Il lavoro quotidiano è svolto proprio da alcune donne del posto, alcune delle quali con il ruolo di educatrici. I ragazzi più grandi e con disabilità minori spesso svolgono delle funzioni di aiuto, chi in cucina, chi per gli approvvigionamenti, altri ancora per aiutare i più piccoli nella quotidianità.

Attualmente Find The Cure sostiene lo Sherp con una donazione mensile che copre tutte le spese che necessitano i bambini: dall’acquisto di farmaci anti epilettici, ai pannolini, alla vasellina per ammorbidire la pelle ed evitare l’insorgenza di piaghe, a cibo nutriente, ai vestiti, alle cure mediche.

Oltre a frequenti raccolte di vestiario necessario per sopportare il freddo inverno del Mararal, viene periodicamente condotta una campagna di donazione per l’acquisto in loco di materiale per la produzione di presidi per migliorare la qualità di vita dei ragazzi più gravi, in particolare di una sedia, progettata in Italia, che permette loro una postura corretta, soprattutto nei momenti fondamentali della giornata come il pasto e il gioco.

L'Eggs Day

Lo SHERP

SHERP – Bread Day

Cos’è lo Sherp?

L’Ostello di SHERP (Samburu Handicapped and Rehabilitation Program) in Maralal (Kenya) accoglie e accudisce 135 bambini di tutto il Samburu County con disabilità gravi: principalmente danni da parto, epilettici gravi, sordomuti e malformazioni ossee invalidanti. Il progetto è monitorato dai volontari e in particolare dal personale sanitario abilitato alla riabilitazione che si recano periodamente in missione a Mararal, in Kenya.

La disabilità grave in questa area non è considerata, i bambini vengono spesso abbandonati perchè deformati e lasciati al loro destino, a volte nelle capanne, a volte nella foresta in balia degli animali.

I più fortunati arrivano in questo centro dove Ben e Grace con alcune donne locali si occupano di accudirli e di farli migliorare e chi può anche studiare. Ben e Grace sono di Maralal e sono partiti da zero, ma con molta fatica riescono ad occuparsi di questi bambini che nessuno vuole.

Il lavoro quotidiano è svolto proprio da alcune donne del posto, alcune delle quali con il ruolo di educatrici. I ragazzi più grandi e con disabilità minori spesso svolgono delle funzioni di aiuto, chi in cucina, chi per gli approvvigionamenti, altri ancora per aiutare i più piccoli nella quotidianità.

Attualmente Find The Cure sostiene lo Sherp con una donazione mensile che copre tutte le spese che necessitano i bambini: dall’acquisto di farmaci anti epilettici, ai pannolini, alla vasellina per ammorbidire la pelle ed evitare l’insorgenza di piaghe, a cibo nutriente, ai vestiti, alle cure mediche.

Oltre a frequenti raccolte di vestiario necessario per sopportare il freddo inverno del Mararal, viene periodicamente condotta una campagna di donazione per l’acquisto in loco di materiale per la produzione di presidi per migliorare la qualità di vita dei ragazzi più gravi, in particolare di una sedia, progettata in Italia, che permette loro una postura corretta, soprattutto nei momenti fondamentali della giornata come il pasto e il gioco.

Il Bread Day

Lo SHERP

SHERP – Cinema

Cos’è lo Sherp?

L’Ostello di SHERP (Samburu Handicapped and Rehabilitation Program) in Maralal (Kenya) accoglie e accudisce 135 bambini di tutto il Samburu County con disabilità gravi: principalmente danni da parto, epilettici gravi, sordomuti e malformazioni ossee invalidanti. Il progetto è monitorato dai volontari e in particolare dal personale sanitario abilitato alla riabilitazione che si recano periodamente in missione a Mararal, in Kenya.

La disabilità grave in questa area non è considerata, i bambini vengono spesso abbandonati perchè deformati e lasciati al loro destino, a volte nelle capanne, a volte nella foresta in balia degli animali.

I più fortunati arrivano in questo centro dove Ben e Grace con alcune donne locali si occupano di accudirli e di farli migliorare e chi può anche studiare. Ben e Grace sono di Maralal e sono partiti da zero, ma con molta fatica riescono ad occuparsi di questi bambini che nessuno vuole.

Il lavoro quotidiano è svolto proprio da alcune donne del posto, alcune delle quali con il ruolo di educatrici. I ragazzi più grandi e con disabilità minori spesso svolgono delle funzioni di aiuto, chi in cucina, chi per gli approvvigionamenti, altri ancora per aiutare i più piccoli nella quotidianità.

Attualmente Find The Cure sostiene lo Sherp con una donazione mensile che copre tutte le spese che necessitano i bambini: dall’acquisto di farmaci anti epilettici, ai pannolini, alla vasellina per ammorbidire la pelle ed evitare l’insorgenza di piaghe, a cibo nutriente, ai vestiti, alle cure mediche.

Oltre a frequenti raccolte di vestiario necessario per sopportare il freddo inverno del Mararal, viene periodicamente condotta una campagna di donazione per l’acquisto in loco di materiale per la produzione di presidi per migliorare la qualità di vita dei ragazzi più gravi, in particolare di una sedia, progettata in Italia, che permette loro una postura corretta, soprattutto nei momenti fondamentali della giornata come il pasto e il gioco.

Il Cinema allo Sherp

Lo SHERP

SHERP – Meat Day

Cos’è lo Sherp?

L’Ostello di SHERP (Samburu Handicapped and Rehabilitation Program) in Maralal (Kenya) accoglie e accudisce 135 bambini di tutto il Samburu County con disabilità gravi: principalmente danni da parto, epilettici gravi, sordomuti e malformazioni ossee invalidanti. Il progetto è monitorato dai volontari e in particolare dal personale sanitario abilitato alla riabilitazione che si recano periodamente in missione a Mararal, in Kenya.

La disabilità grave in questa area non è considerata, i bambini vengono spesso abbandonati perchè deformati e lasciati al loro destino, a volte nelle capanne, a volte nella foresta in balia degli animali.

I più fortunati arrivano in questo centro dove Ben e Grace con alcune donne locali si occupano di accudirli e di farli migliorare e chi può anche studiare. Ben e Grace sono di Maralal e sono partiti da zero, ma con molta fatica riescono ad occuparsi di questi bambini che nessuno vuole.

Il lavoro quotidiano è svolto proprio da alcune donne del posto, alcune delle quali con il ruolo di educatrici. I ragazzi più grandi e con disabilità minori spesso svolgono delle funzioni di aiuto, chi in cucina, chi per gli approvvigionamenti, altri ancora per aiutare i più piccoli nella quotidianità.

Attualmente Find The Cure sostiene lo Sherp con una donazione mensile che copre tutte le spese che necessitano i bambini: dall’acquisto di farmaci anti epilettici, ai pannolini, alla vasellina per ammorbidire la pelle ed evitare l’insorgenza di piaghe, a cibo nutriente, ai vestiti, alle cure mediche.

Oltre a frequenti raccolte di vestiario necessario per sopportare il freddo inverno del Mararal, viene periodicamente condotta una campagna di donazione per l’acquisto in loco di materiale per la produzione di presidi per migliorare la qualità di vita dei ragazzi più gravi, in particolare di una sedia, progettata in Italia, che permette loro una postura corretta, soprattutto nei momenti fondamentali della giornata come il pasto e il gioco.

Il Meat Day

Lo SHERP

SHERP – Mandazy day

Cos’è lo Sherp?

L’Ostello di SHERP (Samburu Handicapped and Rehabilitation Program) in Maralal (Kenya) accoglie e accudisce 135 bambini di tutto il Samburu County con disabilità gravi: principalmente danni da parto, epilettici gravi, sordomuti e malformazioni ossee invalidanti. Il progetto è monitorato dai volontari e in particolare dal personale sanitario abilitato alla riabilitazione che si recano periodamente in missione a Mararal, in Kenya.

La disabilità grave in questa area non è considerata, i bambini vengono spesso abbandonati perchè deformati e lasciati al loro destino, a volte nelle capanne, a volte nella foresta in balia degli animali.

I più fortunati arrivano in questo centro dove Ben e Grace con alcune donne locali si occupano di accudirli e di farli migliorare e chi può anche studiare. Ben e Grace sono di Maralal e sono partiti da zero, ma con molta fatica riescono ad occuparsi di questi bambini che nessuno vuole.

Il lavoro quotidiano è svolto proprio da alcune donne del posto, alcune delle quali con il ruolo di educatrici. I ragazzi più grandi e con disabilità minori spesso svolgono delle funzioni di aiuto, chi in cucina, chi per gli approvvigionamenti, altri ancora per aiutare i più piccoli nella quotidianità.

Attualmente Find The Cure sostiene lo Sherp con una donazione mensile che copre tutte le spese che necessitano i bambini: dall’acquisto di farmaci anti epilettici, ai pannolini, alla vasellina per ammorbidire la pelle ed evitare l’insorgenza di piaghe, a cibo nutriente, ai vestiti, alle cure mediche.

Oltre a frequenti raccolte di vestiario necessario per sopportare il freddo inverno del Mararal, viene periodicamente condotta una campagna di donazione per l’acquisto in loco di materiale per la produzione di presidi per migliorare la qualità di vita dei ragazzi più gravi, in particolare di una sedia, progettata in Italia, che permette loro una postura corretta, soprattutto nei momenti fondamentali della giornata come il pasto e il gioco.

Il Mandazy day

Lo SHERP

it_ITItalian
en_USEnglish it_ITItalian